Norme di sicurezza per i giochi gonfiabili, divertimento alle feste, in sicurezza!

, , Leave a comment

I giochi gonfiabili, per il loro aspetto morbido e colorato, sembrano essere la cosa meno pericolosa che esista al mondo. Eppure non è così. Perché sono tantissimi i casi di incidenti (anche mortali) dovuti proprio al ribaltamento dei giochi a causa di forti raffiche di vento. Sono ben 64 le strutture che hanno provocato feriti e decessi dal 2000 ad oggi, ed è per questo che la norma europea UNI EN 14960:2007 prevede che i giochi gonfiabili (qui il principale produttore italiano) non possano assolutamente essere utilizzati con vento superiore ai 38km/h. Si tratta di un regolamento fondamentale per gli esperti del settore, che va assolutamente rispettato in ogni suo minimo dettaglio, non solo per assicurare il divertimento dei più piccoli ma anche per tutelarsi da eventuali danni o problematiche di alcun tipo.

Va anzitutto considerato che in Italia i giochi gonfiabili sono equiparati alle giostre, e richiedono pertanto una gestione da parte di persone esperte ed informate, che devono sì assicurarsi un giusto sistema di ancoraggio della struttura con picchetti e zavorre, ma anche garantire il controllo del gioco stesso al fine di evitare che i bambini possano farsi male giocando o scontrandosi tra di loro. Il problema si pone soprattutto con i giochi a noleggio, perché spesso chi se ne occupa non ha grandi dimestichezza con questo settore, aumentando così il rischio di incidenti: vale per gli organizzatori di piccole feste o per genitori che vogliano uno scivolo o un castello gonfiabile per far felice il figlio nel giorno del suo compleanno.

La legge italiana richiede per la gestione di gonfiabili una licenza di esercizio per attività di spettacolo viaggiante, rilasciata dal Comune di appartenenza: ogni gioco verrà allora dotato di un codice identificativo, dato che è stato accettato l’obbligo di registrazione delle attrazioni. Ovviamente sono molto rigide le leggi che puntano ad assicurare anche l’ottima condizione delle strutture gonfiabili, al fine di non creare danni o incidenti, ma anzi garantendo il divertimento dei più piccoli. Ovunque vengano installati, all’aperto o al chiuso, in una festa comunale o in un compleanno a casa, è sempre importante che vengano tenuti sotto controllo costantemente, sia durante l’installazione sia durante l’uso da parte dei bambini. In Italia non sono attestati incidenti particolarmente gravi, come accaduto ad esempio in Inghilterra, ma la norma europea va comunque seguita per filo e per segno, anche al fine di evitare problemi legali di alcun tipo.

Il buon senso suggerisce pertanto un controllo totale da garantire non solamente durante tutto il processo di montaggio (inteso come installazione in loco), manutenzione (intesa come controllo della sicurezza di tutte le sue parti principali) e smontaggio, ma anche e soprattutto durante tutto il periodo di utilizzo da parte della clientela.

 

Leave a Reply